Home > Attualità > Forum dei Giovani, eletto il direttivo. Entro un mese la prima convocazione (...)

Forum dei Giovani, eletto il direttivo. Entro un mese la prima convocazione per i 9 consiglieri.

martedì 12 febbraio 2013, di Patrizia Panico


POLLENA TROCCHIA. Forum dei Giovani: eletto il direttivo. Oltre 800 giovani hanno partecipato alle votazioni per l’elezione di 9 consiglieri per costituire il direttivo del «Forum dei giovani»: sono 6 uomini e tre donne.
Questi i risultati al termine di due giornate di voto, in cui presso la sala consiliare "Falcone - Borsellino", ha funzionato il seggio elettorale: schede valide 896 (su un totale di 3.550), pari al 25,24% degli aventi diritto; bianche 2, nulle 5.
Al termine degli scrutini sono stati eletti Alessandro Petrazzuolo (190), Gennaro Addato (154), Francesca Ariola (130), Antonio Costante (128), Irene Passarelli (126), Enrico Rizzo (119), Pasquale Romano (118), Giuseppe Esposito (95), Valentina Ilardi (86).
Per completare il direttivo che entro un mese sarà convocato per eleggere il presidente, il vicepresidente e il segretario, a questi 9 consiglieri eletti, sarà aggiunto un altro consigliere di diritto, un giovane indicato dall’amministrazione comunale, guidata da Francesco Pinto. Presto, inoltre, l’amministrazione comunale assegnerà al Forum dei Giovani una sua sede. “Ritengo che il Forum inciderà profondamente e positivamente sulla vita della nostra società: i ragazzi aspettavano da anni questo strumento che oggi le istituzioni hanno loro consegnato. Tutti i candidati si sono dimostrati preparati e motivati e sono sicuro che saranno all’altezza del compito cui saranno chiamati”, ha detto il sindaco.
Il Forum dei Giovani è una grande opportunità da cogliere: esso nasce per dare la possibilità ai giovani (in questo caso dai 16 ai 35 anni) non solo di poter “dire la propria” ma di proporre concretamente linee guida, attività e progetti che il Comune potrà realizzare in materia di politiche giovanili.
Si tratta, infatti, di un organo che ha potere progettuale e consultivo all’interno di un’amministrazione comunale, uno strumento innovativo e mai come oggi indispensabile. I giovani del territorio Vesuviano hanno avvertito da tempo l’esigenza di dover partecipare attivamente alla vita amministrativa del proprio Comune: diverse le iniziative promosse dai giovani nei comuni di Pollena Trocchia, Massa di Somma e Sant’Anastasia al fine di raccogliere firme per istituire il Forum dei Giovani all’interno di ogni amministrazione comunale.
Tante le idee proposte dai candidati e la necessità e la voglia di realizzarle al più presto. Cultura, informazione, partecipazione capillare attraverso una rete unica dei giovani, ecco dunque le proposte che vedono in primis la nascita di un giornale e magari una web radio; organizzazione periodica di eventi e mostre che valorizzino il territorio e soddisfino le esigenze dei ragazzi. Dibattiti e incontri tematici per discutere di educazione sessuale, prevenzione delle stragi del sabato sera introducendo la figura del "bob", ovvero il guidatore designato dal gruppo di amici che non dovrà assumere alcolici; senza tralasciare il tema della legalità, il difficile approccio col mondo del lavoro ed il sociale.
“La partecipazione dei giovani è stata straordinaria e molto più intensa rispetto alle realtà limitrofe. Sicuramente questo deriva dal fatto che ci sono stati 18 candidati, tutti preparati e competenti che impegnandosi hanno coinvolto tanti giovani. L’atmosfera che si è creata è la dimostrazione che abbiamo tanti giovani che avvertono l’esigenza di dare un contributo alla crescita della nostra società e che avevano il desiderio di essere protagonisti”, commenta il sindaco Francesco Pinto. “Mi dispiace affermarlo ma purtroppo le amministrazioni generalmente sono state poco attente a creare strumenti di partecipazione giovanile credo per un motivo ben preciso: quando i ragazzi sono competenti e motivati con le loro proposte possono mettere in difficoltà le amministrazioni per cui molti preferiscono evitare che ci siano strumenti di questo tipo” dice ancora il primo cittadino. “Io ritengo invece che i giovani debbano essere coinvolti e che le amministrazioni non debbano sottrarsi al confronto, ma devono sostenerlo. Auspico pertanto che il Forum sia impegnato quotidianamente non solo sulle questioni giovanili. Abbiamo creato un contenitore che adesso bisogna riempire di contenuti”, conclude Pinto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.