Home > Politica > Polis e Udc, unione d’intenti nel disegno della nuova Amministrazione.

Polis e Udc, unione d’intenti nel disegno della nuova Amministrazione.

giovedì 14 febbraio 2013, di Patrizia Panico


SOMMA VESUVIANA. POLIS e UDC in alternativa all’attuale AMMINISTRAZIONE trovata l’intesa sulla “piattaforma” dove si poggerà l’Accordo Programmatico.
L’altra sera s’è incontrata, presso la Sede UDC di Somma Vesuviana, una delegazione del Movimento POLIS con i Responsabili dell’UDC locale. Per l’Unione di Centro erano presenti i due Consiglieri Comunali, ALIPERTA e MOCERINO; con il Portavoce Luigi MOLARO ed il Segretario Vincenzo PICCOLO. Per POLIS c’era il Consigliere TUORTO con il Coordinatore Giuseppe DI PALMA ed i Dirigenti, Ciro TUFANO ed Armando RAITI.
POLIS e UDC hanno trovato una forte intesa su alcuni “elementi fondamentali” che costituiranno la “piattaforma” sulla quale poggiare l’Accordo Programmatico di Alleanza, aperto al contributo di tutte le altre formazioni partitiche e civiche che vorranno partecipare concretamente alla costruzione di un’alternativa all’attuale Amministrazione. Nell’Accordo saranno poi riportati analiticamente gli Indirizzi Programmatici che la nascente Amministrazione intenderà perseguire, partendo da un’attenta analisi dei fabbisogni, con un tentativo di programmazione quindi, sia delle “cose da fare”, che delle “modalità” per farle, nonché una previsione dei “tempi” e delle “risorse” necessarie per raggiungere i singoli Indirizzi ed Obiettivi.
L’incontro ha fatto emergere da subito una spiccata sintonia tra i due gruppi, sia rispetto all’analisi politico amministrativa dell’esistente, sia nella proiezione e nel disegno di massima della prossima Amministrazione locale che insieme si vorrebbe costruire. Certamente questo primo incontro, non poteva essere esaustivo a trattare i diversi “temi programmatrici” che sono stati appena toccati; pertanto seguiranno presto altri incontri più specifici per entrare nel dettaglio delle questioni. Una “linea guida” è stata certamente tracciata: bisogna assolutamente rimettere al centro della politica e della futura Amministrazione, la comunità, il territorio, le fasce più deboli, le famiglie, i giovani, i piccoli imprenditori, lo sviluppo sostenibile della città.
Patrizia Panico

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.