Home > Cultura > La Nuova Commedia Terrena

La Nuova Commedia Terrena

Solo la verità e l’odio per il falso ci salverà dal male del mondo.

sabato 16 febbraio 2013


Se c’è un viaggio da fare, che davvero si possa chiamare divina commedia si parte dal nostro purgatorio, inizia sulle spiagge della terra, come profughi nelle tende abitiamo a passi comuni, uguali e al massimo abbiamo in dotazione una televisione, ora manda segnali di quiete; qualcuno di notte poi esce bagnandosi i piedi nudi nel mare senza alzare la faccia al bagliore, nell’aria profumi muschiati di presepi da realizzare, solo come un ricordo, solo come un pensiero.

Siamo obliati nella routine della nostra forza di appartenenza, ci spostiamo ferendoci, qualcuno nel corridoio muore, alzando la vera voce.

Alcuni dalle macerie ancora ad osannare al miracolo del coma, un’ipnosi di sensi da non divulgare, temuta da tutti, ci si incrociano le dita che il male della notte non debba entrare, e allora si ride, si piange, poi la sera di nuovo a dormire, nella sicura tenda.

Ogni tanto qualcuno, più vicino alla riva, è colpito dalla tempesta, i paradisi sono solo artificiali, costruiti a tavolino come miraggi.

Il viaggio prosegue per quelli vicini all’imbarco, direttamente all’inferno, per quelli meno fortunati, che non hanno osato già di notte guardare il cielo, e per quelli lasciati crescere direttamente, lì, senza averlo mai chiesto.

Siamo caduti nelle tenebre dell’abisso:

- dove gli uomini mangiano i bambini, li divorano come bestie e li lasciano marcire, molti muoiono di fame, altri come zombie si aggirano coi loro macigni al piede, palle infuocate sempre crescenti, i paradisi veri a volte possono capitare;

- la forza più grande di uomo è restare vivo in ogni caso, e capita che qualcuno si avvia in mare, comandanti di se stessi, un solo macigno è la speranza del tempo, unico rimasto in mano un vaso di pandora, talvolta un paradiso anche qui è possibile da guardare con binocolo veritiero;

- qui inizia il bagliore dell’universo immenso, i bambini sanno sempre cosa fare, in caso di emergenza.

Solo la verità e l’odio per il falso ci salverà dal male del mondo.

di Teresa Petrarca
fonte. IL NERUDA SETTIMANALE SATIRICO

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.