Home > Politica > Il comune di Nola ammesso al piano di estinzione delle passività della (...)

Il comune di Nola ammesso al piano di estinzione delle passività della Protezione civile

“Un risultato importante – dichiara l’Assessore all’Ambiente Luciano Parisi – è stato reso possibile grazie al prezioso lavoro del dottor Felice Maggio a cui va il nostro ringraziamento".

lunedì 18 febbraio 2013


Un piano che riconosce all’ente di Piazza Duomo, così come agli altri comuni inseriti nell’elenco, un finanziamento di 401.878,47 euro. Una cifra considerevole, che rappresenta il rimborso per lo smaltimento dei rifiuti durante l’emergenza degli anni 2007 – 2008 e che può dirsi letteralmente “acciuffata per i capelli”.

In una primo momento, infatti, la richiesta di rimborso era stata rigettata perché la documentazione necessaria era stata giudicata carente. Con l’insediamento del dirigente Maggio al settore “Tutela Ambiente”, l’ufficio ha avuto come principale obiettivo quello di rispondere alle eccezioni sollevate per evitare di perdere definitivamente di ottenere il rimborso previsto per legge che riconosce per gli anno dell’emergenza considerati lo 0,40% su ogni rifiuti organico smaltito. Naturalmente gli enti che ne fanno richiesta devono documentare in maniera circostanziata le spese sostenute.

Il punto di partenza non è stato di quelli più incoraggianti. A mancare erano gli stessi formulari che dimostravano le quantità smaltite. Al comune non sono stati trovati. Né vi era stata una richiesta in tal senso nei confronti di Campania Felix, società, all’epoca dei fatti, addetta allo smaltimento dei rifiuti. Quest’ultima, dopo che il dottor Maggio ne aveva successivamente chiesto copia, ha risposto di non possedere più quei formulari.

Per la ricostruzione della documentazione, dunque, si è stati costretti a richiedere copia dei formulari alla ditta a cui il Comune di Nola conferiva all’epoca i rifiuti organici. Inoltre tramite l’ufficio di Ragioneria del Comune si sono acquisiti anche i documenti necessari per la dimostrazione dei pagamenti effettuati.

Una vera Odissea che però ha portato a centrare il risultato: l’ammissione al rimborso. Una cifra non di poco conto che darà respiro alle casse comunali.

“Un risultato importante – dichiara l’Assessore all’Ambiente Luciano Parisi – è stato reso possibile grazie al prezioso lavoro del dottor Felice Maggio a cui va il nostro ringraziamento. Abbiamo recuperato una somma consistente che sembrava irrimediabilmente persa”.

Per l’ufficio stampa
Antonio D’Ascoli

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.