Home > Politica > Squilla il cellulare in cabina, la DIGOS lo sequestra

Squilla il cellulare in cabina, la DIGOS lo sequestra

lunedì 25 febbraio 2013


NOLA - Squilla il cellulare mentre sta votando e la Digos glielo sequestra. E’ successo in una sezione della Città dei Gigli stamane alle 10,30. Un elettore, maresciallo dell’Esercito in pensione, dopo essere entrato nella cabina per votare ne è uscito scusandosi con la segretaria, che però ha reagito male e ha ricordato all’esterrefatto cittadino che è vietato entrare in cabina col cellulare. "Non lo sapevo - si è difeso l’elettore - sono in buona fede. Sono uscito pure fuori dalla cabina per dimostrare la mia innocenza, nessun reato". Nonostante tutto, la segretaria ha informato la Digos che ha redatto regolare verbale dell’accaduto, sequestrando l’apparecchio telefonico. "Cosa potrebbero trovarci su? Non si vota nemmeno con la preferenza...". Perplessità per l’eccesso di zelo delle autorità, sconcerto per la mancanza di elasticità in casi come questo dove la buona fede è lampante.

Gennaro Esposito

free lance

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.