Home > Sport > La Gaia Energy Napoli corsara a Monterotondo

CAMPIONATO NAZIONALE DI PALLAVOLO SERIE B1 MASCHILE

La Gaia Energy Napoli corsara a Monterotondo

Tre punti d’oro per continuare a puntare in alto anche perché il Messina tiene bene il passo affondando il povero Reggio Calabria.

domenica 3 marzo 2013


MONTEROTONDO - Missione compiuta. La Gaia Energy Napoli centra il successo sul campo del Monterotondo e addirittura agguanta in classifica a quota 36 il Castellana che lascia un punto nelle mani del Genzano (3-2).

Un primato che però è solo una “illusione ottica” in quanto i pugliesi hanno disputato una gara in meno dei napoletani che devono ancora osservare il turno di riposo.
La formazione napoletana sembra aver ritrovato finalmente lo smalto dei giorni migliori e anche la trasferta in terra laziale ha mostrato una squadra grintosa, con tanta voglia di fare bene.

Superata la fase di studio, la squadra di Michele Romano fa subito comprendere di avere voglia di liquidare la pratica nel minor tempo possibile. Le bocche da fuoco si rimboccano le maniche e cominciano a scagliare palloni all’indirizzo del campo avversario.

Grande l’impegno del team di casa che cerca di stare nella scia napoletana. Sono soprattutto i muri di uno strepitoso Ivan Cuomo ad impedire ai padroni di casa di andare a punto.

Con un ultimo sforzo il team di Morello riesce a staccare il Monterotondo e a conquistare il primo set con il punteggio di 20-25 con un colpo di Scialò.

Cambiato il campo la Gaia Energy vive il suo momento migliore aggredendo i rivali fin dal primo punto e amministrando saggiamente il vantaggio fino a chiudere la frazione con il perentorio punteggio di 14-25.

Nel secondo intervallo il tecnico della squadra di casa cerca di richiamare all’ordine i suoi uomini che tornano in campo cercando di rientrare nel match. La ricezione è stato il vero tallone di Achille del team di casa che non riesce ad effettuare giocate degne di questo nome.

Ormai è tardi, i napoletani conoscono ogni sbavatura delle trame di gioco del Monterotondo e riescono a chiudere la pratica in soli tre set con uno splendido aces di Mario Canzanella.

Tre punti d’oro per continuare a puntare in alto anche perché il Messina tiene bene il passo affondando il povero Reggio Calabria.

Da martedì si comincia a pensare al prossimo turno che vede una nuova partitissima a Cercola dove sarà di scena il Messina alle 18.30 di sabato.

MONTEROTONDO 0
GAIA ENERGY NAPOLI 3
(20-25; 14-25; 19-25)

MONTEROTONDO: Del Mastro 8, Martinoia 1, Bacciaglia 4, Rossi 9, Gasiel 5, Di Manno 11, Spanakis 5, Sablone Mandolini. Non entrati: Bettini, Paolucci e Ocsa. All. Spanakis

GAIA ENERGY NAPOLI: Flaminio 6, Scialò 15, Libraro 6, D’Avanzo 7, Cuomo 7, Canzanella 16, Coppola (L). Non entrati: Foniciello, Falanga, Picillo, Montò. All. Romano

Arbitri:Locci e Gabriele

NOTE. Durata set: 25’; 23’; 28’. Battute sbagliate Monterotondo: 10, Napoli 4. Battute punto Monterotondo 1; Napoli1. Muri Monterotondo 6, Napoli 15.

Roberto Esse

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.