Home > Attualità > Comunicati Stampa > Sant’Anastasia - Chiavi della città astudenti greci

Sant’Anastasia - Chiavi della città astudenti greci

venerdì 8 marzo 2013, di Comunicato Stampa


Il “gemellaggio” con il Liceo greco si inquadra in una vasta offerta formativa e rappresenta un’occasione di ampliare gli orizzonti verso l’inculturazione.

Nell’ambito di uno scambio culturale tra il liceo linguistico “Luca Pacioli” e il General Lyceum of Agia Triade Nafplio, docenti e studenti provenienti dalla Grecia il 12 marzo prossimo – ore 10,00 - saranno ospiti in Aula Consiliare per ricevere dalle mani del Sindaco Carmine Esposito le “chiavi della città”. Il progetto è coordinato dai docenti del General Lyceum, Prof.ssa Anna Fotopoulou (Preside) e Prof.ssa Sarah Dimitrakaki, nonchè del Pacioli, prof. C. Anthony Porcaro e prof.ssa Maddalena Rea.
L’Istituto Polispecialistico, con dirigenza affidata al Preside prof. Pasquale Piccolo, è ubicato in S.Anastasia ed è dislocato su tre plessi situati rispettivamente in via Europa 7-13 (sede centrale), in piazza Sant’Antonio (sede succursale) e in via Primicerio (sede succursale). E’ il più grande Istituto di Istruzione Superiore del 33° Distretto Scolastico, con sei indirizzi specialistici (Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing; Professionale Servizi turistici e Commerciali; Liceo delle Scienze Umane; Liceo Linguistico, Liceo Scientifico, Tecnico Turistico) e di un Corso serale - progetto SIRIO (con indirizzo Ragionieri e indirizzo Geometri) - per adulti e lavoratori.
Il bacino di utenza dell’Istituto comprende i comuni di Sant’Anastasia, Somma Vesuviana, Cercola, Pollena Trocchia, Massa di Somma, Volla ed ha una popolazione di 118851 abitanti che diventano 172.426 se si considerano i comuni limitrofi di San Sebastiano al Vesuvio e Pomigliano d’Arco, dai quali proviene circa il 9% degli alunni.
Di notevole importanza è il Progetto SIRIO, perché è l’unica sperimentazione di educazione di livello superiore presente sul territorio distrettuale, attivata già da sei anni per rispondere alle esigenze di lavoratori e/o di cittadini che hanno storie di insuccessi scolastici. Il corso è per questo serale e tende a soddisfare mediante un adeguato orario ridotto particolari fabbisogni di lavoratori o di giovani e donne in cerca di prima occupazione.
Il “gemellaggio” con il Liceo greco si inquadra in una vasta offerta formativa e rappresenta un’occasione di ampliare gli orizzonti verso l’inculturazione.
“Nell’ottica di acuire la sensibilità culturale dei popoli, accrescendo altresì il sapere d’ognuno, abbiamo organizzato – dice il sindaco Carmine Esposito - in concerto con le scuole del nostro territorio, uno scambio culturale tra nostri concittadini ed alcune rappresentanze del Peloponneso, ideato dal Pacioli. La manifestazione avrà la sua massima concretizzazione presso l’Aula Consiliare del nostro Comune e vogliamo fornire agli alunni greci, che con grande entusiasmo ospitiamo nelle nostre terre, una approfondita conoscenza del nostro territorio e promulgare, con ogni mezzo a nostra disposizione, le culture, le tradizioni ed i saperi che da secoli sono la cornice dei nostri luoghi e della nostra vita”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.