Home > Attualità > Somma Vesuviana – Movimenti e associazioni promuovono la legalità nelle mura (...)

Somma Vesuviana – Movimenti e associazioni promuovono la legalità nelle mura aragonesi.

mercoledì 13 marzo 2013, di Maria Beneduce


Somma Vesuviana – La città promuove la ‘legalità’ con due importanti appuntamenti. Giovedì, i giovani del Forum, riceveranno ufficialmente dall’amministrazione di Palazzo “Torino” le chiavi del bene confiscato alla camorra. “Questo è il primo passo affinché il bene confiscato diventi per tutti la Casa della Legalità di Somma Vesuviana” dicono dal Forum. La cerimonia di consegna della targa e delle chiavi dell’immobile sequestrato alla camorra sommese al Forum dei giovani, si svolgerà giovedì 14 marzo, alle ore 17:30, presso la Sala Consiliare del Comune di Somma Vesuviana. Interverranno: Dott. Raffaele Allocca, sindaco di Somma Vesuviana; Antonio D’Amore, Associazione Libera; Un rappresentante del Forum dei giovani di Somma Vesuviana. Una prima ‘sterzata’ verso la legalità a Somma, e che ha visto il sussulto dei Giovani del Forum, è stata data a febbraio, quando, dopo il sopralluogo all’edificio di via Raimondi, luogo dell’ex abitazione al boss locale Fiore D’Avino, bene che oggi è tra quelli confiscati alla camorra, la fascia tricolore Raffaele Allocca, la propose come sede del Forum del Giovani. “Noi ci crediamo- dicono dal Movimento Onda Bianca, che in questo momento è maggioranza nel Forum - e lavoreremo per far sì che la struttura diventi un punto di riferimento della legalità sul territorio. Contro il malaffare bisogna costruire una rete forte tra i soggetti istituzionali affinché chi è vessato non si sia lasciato solo“. Di fronte agli inquietanti episodi di chiara matrice indi minatoria – dice l’ editto di palazzo Torino –solo con il convinto sostegno di tutti che si può collaborare nella lotta alla malavita organizzata”. Il passo verso la legalità in città, prosegue con la ‘tavola rotonda’ promossa dall’associazione commercianti della cittadina, alla quale prederanno parte le forze dell’ordine protesa ad ‘allontanare’ il crimine organizzato dal comune del Vesuviano, che in queste settimane ha subito una nuova ondata criminale, con spari nelle vetrine di commercianti e rapine. Cosi, l’Ascom di Somma Vesuviana incontra le forze dell’ordine, animando una la tavola rotonda sul tema: “Sicurezza e nuova criminalità”. L’incontro è previsto per giovedì 14 marzo, ore 19 e 30, presso sala Santa Caterina di piazza Vittorio Emanuele III. Ne discuteranno il sindaco, Ferdinando Allocca; Raimondo Semprevivo, comandante della locale Caserma dei Carabinieri; Salvatore Cantone presidente Associazione Antiracket; Pasquale Ugliano, Direttivo Confcommercio Napoli; Pasquale Cutolo, Direttivo Confcommercio provincia di Napoli. L’assemblea sarà presieduta da Mario Sodano dal presiedente dell’Ascom di Somma Vesuviana. Tante le domande annunciate dall’associazione, tra cui: Il territorio è di nuovo palcoscenico di eventi criminosi? - Come bisogna interpretare gli accadimenti recenti? - In che misura i commercianti devono preoccuparsi? - Come ci si può coordinare con le Forze dell’ordine?

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.