Home > Appuntamenti > Acerra: Organizzare la speranza 2013

Acerra: Organizzare la speranza 2013

Domani pomeriggio (21 marzo, ore 18), presso il Castello Baronale di Acerra, prende il via la kermesse di promozione della cultura della legalità organizzata dalla Fondazione Sant’Alfonso di Don Antonio Riboldi.

mercoledì 20 marzo 2013


Per contrastare le mafie bisogna tornare a scuola, ma a scuola di legalità. Su questo leitmotiv è organizzato l’intenso programma di eventi dell’importante iniziativa giunta alla seconda edizione, che prevede la prima lezione didattica sul tema del “metodo mafioso e sulle tecniche investigative di contrasto alla camorra”, con gli interventi di:

Vincenzo Gioia - Vice questore e Commissario PS di Acerra,
Vincenzo Maiello - Ordinario di Diritto Penale della Federico II di Napoli
e Vincenzo D’Onofrio - Sostituto Procuratore della Direzione Antimafia di Napoli.
«Organizzare la Speranza - dice Don Antonio Riboldi - sono tre semplici parole che però nel nostro bellissimo e complicato hinterland, rappresentano l’opportunità concreta per credere ancora nella possibilità di liberare le nostre terre dal peso insopportabile delle ingiustizie. Edificare una città nuova richiede operai bravi ed operosi, e noi vogliamo aiutare i giovani acerrani e dell’intero hinterland a formarsi sull’esempio di uomini che come Falcone e Borsellino hanno incarnato il profumo della libertà che si oppone al compromesso morale».

La kermesse, quest’anno alla seconda edizione, sarà dedicata ai temi del contrasto dalla criminalità organizzata e della corruzione politico-amministrativa.

«Abbiamo ritenuto di incentrare il programma degli eventi - spiega l’Avv. Giovanni Bianco, Presidente della Fondazione Sant’Alfonso - su criminalità organizzata e corruzione politico-amministrativa, poichè riteniamo che esse costituiscono le più pesanti zavorre per la ripresa dello sviluppo nei nostri territori, in particolare in questo momento di grave congiuntura economica. Avremo con noi - nel corso di due mesi di corsi, dibattiti, tavole rotonde ed eventi culturali completamente gratuiti - magistrati, docenti universitari, operatori del settore, enti pubblici di assoluto rilievo. E tanto grazie alla collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola, l’Associazione Avvocati di Acerra, la Federico II e la Parthenope, gli amici di (R)esistenza Anticamorra ed il gruppo Lions della nostra città. Nonchè degli sponsor Banca Mediolanum, Ipercoop, Gruppo Puopolo, Villa dei Fiori e Delfino che ci hanno consentito di organizzare un evento di sicuro livello».

«Continua la sinergia tra il COA Nola e le Associazioni del territorio in particolare con la Fondazione S. Alfonso di don Antonio Riboldi, attivissima nella promozione della cultura della legalità attraverso eventi di elevato spessore scientifico – dichiara l’avv. Francesco Urraro, presidente del Consiglio Forense di Nola -. È con grande favore che il C.O.A. di Nola ha accolto la richiesta di patrocinio soprattutto perchè il tema centrale della kermesse è il fenomeno della corruzione politico-amministrativa anche alla luce della nuova legge 190/2012, varata con la ratio di prevenire le cause del reato oltre che sancire specifiche azioni repressive e, quindi, finalizzata ad arginare i diffusi fenomeni corruttivi che hanno fatto precipitare l’Italia nella statistica dei paesi a rischio corruzione. Sarà di sicuro interesse ascoltare gli illustri relatori invitati soprattutto sul raffronto e sui nessi tra corruzione amministrativa e corruzione penale».
Organizzare la Speranza 2013 sarà un’importante vetrina per Acerra. Ed è in questo senso che nasce la collaborazione con il Comune che, insieme alla Regione Campania ed al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola, patrocina l’iniziativa.

«Dal 21 marzo al 23 maggio - conclude Don Riboldi - saranno ad Acerra, studenti, avvocati, magistrati provenienti da ogni parte della regione. E’ per questo che abbiamo voluto concentrare i corsi e le lezioni nel Castello Baronale. Sarà aperto il museo della Maschera, così come quello del Folklore contadino. Terremo aperta la Libreria Comunale. Sarà l’occasione per rilanciare la nostra città anche dal punto di vista culturale».

La manifestazione si concluderà il 23 maggio prossimo in occasione dell’anniversario del sacrificio del Giudice Falcone, allorquando saranno ad Acerra i Procuratori Mancuso, Gay, Pennasilico, Roberti insieme ai Presidenti degli ordini degli avvocati di tutti i Fori della regione Campania.
Le lezioni saranno tenute da docenti universitari e magistrati direttamente impegnati nella lotta alla criminalità come il Prof. Palma, il Prof. Maiello, il pm Silvio Guarriello, i Giudici Piccirillo e Giordano, il pm Woodcock, il dr. Marfella, il dr. Aschettino, i Giudici Rizzi Ulmo ed Aurigemma.

Il Responsabile dell’Ufficio Stampa
Dott. Salvatore Esposito

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.