Home > Speciali > Protezione Civile in Famiglia > L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

lunedì 25 marzo 2013


Una delle caratteristiche più importanti del Sistema Nazionale di Protezione Civile in Italia è quella di essere basato sulla partecipazione attiva dei cittadini, riconoscendo il Volontariato quale struttura operativa del Servizio.

Se da un lato tutto ciò risulta essere estremamente positivo, perché dona ogni giorno nuove forze al Sistema, dall’altro la disinformazione della popolazione e la sua scarsa sensibilità a tematiche di Protezione Civile possono determinare nella stessa un aumento della vulnerabilità con conseguente aumento dei rischi a cui si è esposti.

Semplificando, nonostante l’Italia possieda uno dei sistemi di Protezione Civile più efficienti, la diffusa disinformazione e la scarsa sensibilità della cittadinanza, alle tematiche del rischio, determinano in noi e nei concittadini un’elevata esposizione ai rischi presenti sul nostro territorio.

Alla luce di ciò è facile comprendere l’importanza del Piano Comunale di PC quale strumento operativo utile sia agli addetti ai lavori che alla cittadinanza, onde affrontare nel miglior modo possibile una qualsiasi emergenza.

Per tale motivo la formazione civica dei cittadini non può prescindere dalla conoscenza di tale Piano.

La legge riconosce quattro obiettivi fondamentali: la previsione, la prevenzione, il soccorso, il ripristino delle condizioni iniziali.

L’attività di previsione è tutta nelle mani della comunità tecnico-scientifica.

L’attività di prevenzione è l’insieme delle azioni da porre in essere per evitare o ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti ad eventi calamitosi, anche sulla base delle conoscenze acquisite a seguito dell’attività di previsione. Tali azioni possono essere di carattere strutturale (come la costruzione di dighe e argini, la pulizia di lagni e caditoie) o di carattere “non-strutturale” ( come la diffusione e lo sviluppo nella cittadinanza di una vera e propria coscienza di protezione civile).

La prevenzione è, dunque, il momento più importante e l’impegno più grosso che l’intero settore del volontariato può offrire. Tale attività è fondamentale per le future operazioni di Protezione Civile.

Immaginiamo, ad esempio, di essere sottoposti ad un rischio di tipo biologico, chimico o nucleare e di affrontare il pericolo con l’elaborazione di piani territoriali e costruzione di rifugi. Immaginiamo poi, di non indicare ai cittadini tali informazioni. Lo scenario finale ad una simile situazione è, ovviamente, quello di assistere una cittadinanza impreparata ed esposta ad un estremo pericolo.

Negli anni sono stati elaborati ed aggiornati più volte i Piani di Protezione Civile presenti sul territorio italiano ma poche volte è stato possibile apprezzarne la reale efficacia. La scarsa informazione e preparazione del cittadino, alla naturale evoluzione dell’ambiente e al rispetto dello stesso, sono state tra le cause di quelle che definiamo “tragedie”.

Il pericolo più grande è, dunque, rappresentato dalla disinformazione del singolo cittadino sia su quelle che sono le attività di mitigazione del rischio, svolte sul proprio territorio, sia sulla natura stessa dei rischi (idrogeologici, vulcanici, sismici, ambientali).

Informare e preparare la popolazione è il principale impegno che il Nucleo Comunale di Protezione Civile ha assunto negli ultimi anni e sta perseguendo attraverso una serie di attività, oggi tutte racchiuse sotto lo slogan “Una Vita…Sicura”, che anche per il 2013 sarà la stella polare che indicherà il percorso del nostro gruppo di volontari. Accanto alle attività in strada, nelle scuole, nelle parrocchie, nelle associazioni e a breve nei condomini, stiamo gestendo un sito internet www.ncpcstasia.weebly.com in cui sono contenute tutte le informazioni utili sul territorio anastasiano, sul Piano Comunale di Emergenza, sui comportamenti corretti da adottare in caso di catastrofe e sulle attività del Nucleo Comunale di Protezione Civile del Comune di Sant’Anastasia.

Dott. Carmine Romano

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.