Home > Politica > Somma Vesuviana, ripartono tra l’incertezza generale le trattative per le (...)

Somma Vesuviana, ripartono tra l’incertezza generale le trattative per le prossime amministrative

martedì 2 aprile 2013


Somma Vesuviana. Terminate le feste pasquali riprendono i lavori per la costruzione delle varie coalizioni che dovranno concorrere alle prossime amministrative del 26 e 27 maggio prossimi. Secondo fonti accreditate gli incontri e le telefonate degli ultimi giorni sono servite a preparare il terreno in vista degli incontri diplomatici di questa settimana. E ciò vale sia per la coalizione di centrosinistra che per quella di centrodestra. Giuseppe Auriemma intanto prosegue le sue attività da candidato sindaco del Pd. Ora i democrat stanno lavorando ad una soluzione tecnico-politica che possa far condividere la scelta dello psichiatra anche a Udc, Polis, Centro Democratico e Somma Attiva. La strada potrebbe essere quella delle primarie, richieste a sinistra più che al centro, anche se non è da escludere qualche (remoto) colpo di scena, come un nome di un candidato sindaco diverso da quello di Auriemma, il quale potrebbe sparigliare il tavolo proprio nella volata finale delle trattative. La foschia però non sembrerebbe aleggiare soltanto nel centrosinistra. Anche in casa Pdl si va verso una settimana decisiva e per certi versi infuocata. Due gli appuntamenti previsti: uno a metà settimana ed uno alla fine con i vertici regionali e provinciali che si incontreranno per sbrogliare la matassa sommese legata al simbolo pidiellino. Due i principali antagonisti, Raffaele Allocca, sindaco uscente della coalizione di centrodestra e Paola Raia, consigliere regionale del Pdl e commissario cittadino dello stesso partito. In mezzo potrebbe infilarsi un outsider che rimescoli l’intero mazzo di carte. Outsider che però non dovrebbe essere Pasquale Piccolo (che prosegue nel suo dialogo con una serie di forze politiche cittadine), caldeggiato dalla Raia, il quale dovrebbe fare i conti con il fatto di non avere incarichi ufficiali nel Pdl. Dunque la partita dovrebbero giocarsela l’attuale sindaco ed il consigliere regionale con il primo ancora in leggero vantaggio sul secondo. Tra l’altro il simbolo darebbe il via al valzer degli accordi visto che proliferano liste e movimenti che attendono di sapere il nome del candidato alla poltrona più importante di Palazzo Torino per un’eventuale collocazione. Discorso diverso per Lorenzo Metodio, candidato sindaco della lista “La Città Cambia”, il quale prosegue il suo percorso progettuale nell’attesa che si definisca il quadro politico del centrosinistra sommese.

Messaggi

  • La pseudo incertezza di cui parlate, a Somma Vesuviana, è anche frutto della scarsa trasparenza che caratterizza l’operato - da sempre - dei "nostri" esponenti politici locali. Un esempio ?
    Verificate quanti di loro che già ricoprono cariche elettive o operano in organi del governo locale hanno ottemperato al dettato legislativo del decreto legge 10 ottobre 2012 n. 174 convertito nella legge 7 dicembre 2012 n. 213 che ha esetso ai comuni con popolazione inferiore ai 50.000 abitanti l’obbligo, introdotto dalla legge 5 luglio 1982 n. 441, di pubblicità , attraverso i siti web istituzionali, della situazione patrimoniale di coloro che ricoprono cariche pubbliche elettive e di governo..... NON VI E’ TRACCIA.... e pensare che la scadenza era fissata PER LEGGE al 30 marzo 2013.
    Ecco cosa li accomuna dalla destra alla sinistra non l’incertezza ma .....( liberi di trovare l’aggettivo più adatto !!!)

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.