Home > Attualità > RicostruiAMO Città della Scienza

RicostruiAMO Città della Scienza

Alla manifestazione, i cui proventi saranno interamente devoluti per la ricostruzione del polo scientifico barbaramente incendiato la sera del 4 marzo, parteciperanno a titolo puramente gratuito.

giovedì 4 aprile 2013


Con il patrocinio del Comune di Nocera Inferiore e di Radio Kolbe, domenica 21 aprile andrà in scena presso il Teatro Diana di Nocera Inferiore lo spettacolo di beneficenza “Ricostruire la speranza contro la camorra per Città della Scienza”.

Alla manifestazione, i cui proventi saranno interamente devoluti per la ricostruzione del polo scientifico barbaramente incendiato la sera del 4 marzo, parteciperanno a titolo puramente gratuito:

 Enzo Costanza, comico di Zelig
 Luca Bassanese, cantautore e scrittore italiano
 Claudio Gnut, cantautore italiano
 Dario Sansone, frontman dei Foja
 Rockammorra band che fonde i suoni del rock e della tammorra
 Chat Noir, gruppo swing-jazz
 Old School Band di Gerardo Sellitti & friends
 Angelo Iannelli, poeta e fondatore di “Vesuvius”, associazione multiculturale

Sarà presente alla serata benefica anche Don Tonino Palmese, assistente regionale di Libera Salerno.

Hanno assicurato la loro presenza il Comune di Napoli, il Comune di Nocera Inferiore e Città della Scienza ciascuno con una propria rappresentanza.

Il costo del biglietto è di 10 euro, i tagliandi sono acquistabili presso il botteghino del Teatro Diana, sito in Piazza Guerritore 17 a Nocera Inferiore.

Infoline: Vincenzo Balzano 3393123357 – Roberto Sdino 3487723190

“Chi lavora con le mani è un operaio; “Fare, o non fare. Non c’è provare”
chi lo fa pure con il cervello è un artigiano; Maestro Yoda
chi vi aggiunge il cuore è un artista”
Louis Nizer

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.