Home > Cronaca > Troiano, "I cittadini collaborino di più per individuare i piromani"

Troiano, "I cittadini collaborino di più per individuare i piromani"

Il vicepresidente di Federparchi chiede di rafforzare l’attività di indagine delle forze dell’ordine

lunedì 6 agosto 2007


SAN SEBASTIANO AL VESUVIO. “Le aree protette del Sud in questo momento sono sotto
attacco. Per questo noi saremo pronti a costituirci parte
civile negli auspicabili processi contro i colpevoli di
questo scempio ambientale, condividendo in pieno le
indicazioni del ministro Pecoraro Scanio”.

Lo dice Amilcare Troiano, vicepresidente di Federparchi con delega
ai Parchi Nazionali. “Parlo anche a nome dei presidenti
dei Parchi Nazionali del Sud, Zappaterra, Tarallo e Gatta:
è un atto dovuto costituirsi parte civile contro questi
criminali che ci auguriamo possano essere al più presto
individuati dalle forze dell’ordine e dalla Magistratura.
A tal proposito – prosegue Troiano – Federparchi a nome di
tutti i presidenti chiede che vangano maggiormente
intensificate le attività di indagine da parte delle forze
dell’ordine e da parte del Corpo forestale dello Stato: a
loro va tutto il nostro apprezzamento per l’intensa azione
che stanno svolgendo in questi giorni. Chiediamo inoltre –
sottolinea Troiano – che vengano messi a disposizione più
mezzi e più uomini da dedicare alle attività
investigative”. Ma Troiano rivolge anche un appello ai
cittadini: “C’è bisogno della loro partecipazione, del
loro aiuto: i cittadini sono chiamati a svolgere un vero e
proprio compito di protezione civile, segnalando
tempestivamente tutti i principi di incendio e l’eventuale
presenza di malintenzionati, affinché si possano
contrastare le azioni di questi criminali dell’ambiente,
che in pochi attimi sono capaci di distruggere veri e
propri giacimenti di biodiversità che i Parchi Nazionali e
le aree protette stanno tutelando con tanto impegno: la
nostra nazione è la prima in Europa in quanto a
conservazione della biodiversità. Determinante, da questo
punto di vista, è lo sforzo che la Protezione Civile e le
altre istituzioni, quali Regione e Provincia, stanno
facendo in questi giorni per ridurre al minimo i danni che
stiamo subendo”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.