Home > Politica > Somma Vesuviana, il centrosinistra ha il suo candidato a sindaco ufficiale: (...)

Somma Vesuviana, il centrosinistra ha il suo candidato a sindaco ufficiale: Giuseppe Auriemma

lunedì 15 aprile 2013


Somma Vesuviana. “Per amore della mia gente.. solo per amore! L’essere qui (la mia scelta) è un atto di profonda responsabilità, ciò che mi aspetta non è un compito facile, e i tempi che viviamo producono cambiamenti difficili che coinvolgono anche Somma provocando smarrimento e attese. Questo tempo richiede quindi coraggio e impegno!”. Si presenta alla cittadinanza nella veste di candidato sindaco di Pd, Centro Democratico e Somma Attiva, Giuseppe Auriemma. Lo ha fatto ieri mattina, nel corso di un incontro nella Sala S.Caterina, non pienissima e con gli animi ancora freddini a dire il vero, di Piazza Vittorio Emanule III. Tramontate le primarie dunque, ecco che il centrosinistra apre la corsa alle prossime amministrative nell’attesa di capire se riuscirà, nella volata finale, ad aggregare anche Udc e Polis che a loro volta scioglieranno la riserva dopo martedì quando, la querelle del simbolo del Pdl, sarà chiusa. Auriemma cita papa Francesco: “Aprite la mente al cuore indicando “che a volte le ragioni della speranza devono andare oltre le barriere delle ragioni della convenienza”. Il candidato sindaco ha poi spulciato quello che sarà il suo programma elettorale. “Moralità, partecipazione, cultura, arte, ambiente”, questi i cardini sulla quale si baserà la sua proposta. A moderare l’incontro Gabriella Bellini, giornalista, la quale si è soffermata sulla questione delle primarie: “Più volte abbiamo cercato un dialogo con le altre forze di sinistra –ha affermato la Bellini– ed eravamo pronti alle primarie per far decidere gli elettori, ma dall’altra parte è arrivato un rifiuto. Il progetto resta forte e il discorso con chi come noi vuole il rinnovamento è ancora aperto”. All’incontro anche Cristina Esposito di Somma Attiva: “I giovani e le donne siano i veri protagonisti del rinnovamento e non solo delle categorie passive da tutelare. Dobbiamo ripensare luoghi in cui viviamo, avvicinare i luoghi e persone delocalizzando eventi e riaccendendo le periferie. Fondamentale poi- ha proseguito la giovane- è poter accedere ai fondi strutturali dell’Unione Europea quando pensiamo che il bilancio comunale non ha fondi necessari dimentichiamo che il bilancio Europeo ha una parte destinata proprio a questo”. Anche Giuseppe Nocerino, transitato in Centro Democratico, esposto la sua visione dell’agenda politica del centrosinistra: “La coalizione si presenza senza personalismi, con una coesione sul candidato sindaco. Un progetto diverso rispetto a quelli che ci sono al momento in città. I nostri principale avversati sono concentrati sul simbolo, con un atteggiamento più volto al potere che alle idee. La nostra lista spera in una affermazione positiva, ed il nostro programma di azioni si baserà su tre punti principali, imprenditoria, valorizzazione dei prodotti agricoli ed equità fiscale”.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.