Home > Politica > Somma Vesuviana, Lorenzo Metodio de "La Città Cambia": "L’Ambiente è una (...)

Somma Vesuviana, Lorenzo Metodio de "La Città Cambia": "L’Ambiente è una priorità per questa cittadina"

lunedì 15 aprile 2013


Somma Vesuviana.“Sono davvero soddisfatto di come sia andata la nostra manifestazione di ieri sull’Ambiente. Sono rimasto davvero colpito dall’entusiasmo suscitato dall’evento, soprattutto tra i giovani e tra coloro i quali, in quelle periferie piene di rifiuti, ci vivono”. Dunque è un Lorenzo Metodio raggiante quello che ha commentato “La domenica dell’Ambiente”, la manifestazione di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali di Somma Vesuviana. Metodio, candidato alle prossime amministrative alla carica di sindaco per il movimento civico “La Città Cambia” , ha poi aggiunto: “Sull’ambiente non si scherza, ne va della nostra dignità di cittadini e del futuro dei nostri figli. E non si fanno sconti a nessuno, nemmeno al Parco Nazionale del Vesuvio che dovrebbe essere il principale attore della tutela, della promozione e del rilancio del nostro territorio e che invece si è troppo spesso rivelato inadeguato o autore di veri e propri scempi come quello di S. Maria a Castello. Naturalmente in quel luogo l’amministrazione del sindaco Allocca c’ha messo del suo con il costone dell’antica chiesa lasciato lì ad ammuffire”. Ma quello di Santa Maria è solo uno dei temi toccati dai giovani de “La Città Cambia”. In scena infatti sono andate le cartoline di Somma Vesuviana, foto di degrado quotidiano scattate da Antonio Angri il quale ha, con perizia, documentato ciò che accade in alcune periferie sommesi (http://gaetanodimatteo.wordpress.com/2013/04/05/quelle-cartoline-amare-che-offendono-un-intero-territorio/ ). Lo stesso Metodio ha anche esposto i suoi punti programmatici per tutelare e gestire l’ambiente cittadino: “Potenziamento del protocollo rifiuti zero; Potenziamento della raccolta differenziata in quei punti critici in cui essa è ancora assente o poco funzionale; gli incentivi concreti per i cittadini virtuosi che differenziano e che sversano presso l’Isola Ecologica di via S.Sossio; la trasparenza sui dati della raccolta differenziata; l’istituzione di un osservatorio permanente su ambiente e legalità e la creazione di un ufficio col compito di intercettare i fondi strutturali europei in materia di Ambiente”. L’evento ha visto come protagonisti però soprattutto i più piccoli intrattenuti con animazione, colori e cartelloni. A loro è stata donata una simbolica piantina di basilico, come segno di speranza per il domani della nostra città. “Un futuro che dipende in gran parte dalla nostra attenzione verso le nuove generazioni che meritano una buona amministrazione la quale infonda loro l’amore per la propria terra e il rispetto per l’ambiente quali principali valori di una nuova coscienza civica” ha concluso Metodio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.